Crea sito

Profugopoli. Quelli che si riempiono le tasche con il business degli immigrati

di Mario Giordano edito da Mondadori, 2016

ProfugopoliProfugopoli. Quelli che si riempono le tasche con il business degli immigrati: La società che organizza corsi per buttafuori e addetti alle pompe funebri ed è controllata dal noto paradiso fiscale dell’isola di Jersey. L’ex consulente campano che con gli immigrati incassa 24.000 euro al giorno e gira in Ferrari. La multinazionale francese dell’energia. E l’Arcipesca di Vibo Valentia. Ecco alcuni dei soggetti che si muovono dietro il Grande Business dei Profughi: milioni e milioni di euro (denaro dei contribuenti) gestiti dallo Stato in situazione d’emergenza. E proprio per questo sfuggiti a ogni tipo di controllo. Dunque finiti in ogni tipo di tasca, più o meno raccomandabile. Si parla spesso di accoglienza e solidarietà, ma è sufficiente sollevare il velo dell’emergenza immigrazione per scoprire che dietro il paravento del buonismo si nascondono soprattutto gli affari. Non sempre leciti, per altro. Fra quelli che accolgono gli stranieri, infatti, ci sono avventurieri improvvisati, faccendieri dell’ultima ora, speculatori di ogni tipo. E poi vere e proprie industrie, che sulla disperazione altrui hanno costruito degli imperi economici: basti pensare che, mentre il 95 per cento delle aziende italiane fattura meno di 2 milioni di euro l’anno, ci sono cooperative che arrivano anche a 100 milioni e altre che in dodici mesi hanno aumentato il fatturato del 178 per cento. Profugopoli è un fiume di denaro che significa potere, migliaia di posti di lavoro, tanti voti.

The company that organizes courses for Bouncers and funeral home workers and is controlled by the well-known tax haven of Jersey. The former consultant campano that immigrants cashes 24000 euros per day and runs in Ferrari. The French multinational energy. And the Arcipesca of Vibo Valentia. Here are some of the subjects that move behind the big Business of refugees: millions and millions of euros (taxpayers) State-run in emergency situation. And that is why escaped in each type of control. Thus ended up in all kinds of pocket, more or less desirable. We often speak of welcome and solidarity, but it is enough to lift the veil of immigration emergency to discover that behind the screen of the gooders lurk mainly business. Not always lawful, for more. Among those who welcome foreigners, in fact, there are makeshift adventurers Wheeler-dealers eleventh-hour, speculators of all kinds. And then real industries, which others have built on despair of economic Empires: suffice it to say that while 95 percent of Italian companies invoice less than 2 million per year, there are 100 million up to cooperatives and other than in 12 months has increased its turnover by 178 percent. Profugopoli is a river of money means power, thousands of jobs, many votes.

Informazioni bibliografiche del Libro

Promozione